Ti trovi in: Home - Servizi digitali - Sportello Unico Doganale - Istruzioni per l'uso - Procedimenti contestuali Ministero della Salute (cfr. Tab. B DPCM 242/2010 e DLGS 169/2016, art. 20) - Atto emesso "Autorizzazioni/Nulla Osta per l´importazione di prodotti destinati ad una alimentazione particolare, integratori alimentari, prodotti di erboristeria, alimenti addizionati di vitamine e minerali, nuovi ingredienti e nuovi prodotti alimentari (Novel food)"

Atto emesso "Autorizzazioni/Nulla Osta per l´importazione di prodotti destinati ad una alimentazione particolare, integratori alimentari, prodotti di erboristeria, alimenti addizionati di vitamine e minerali, nuovi ingredienti e nuovi prodotti alimentari (Novel food)"

Codice documento: C678

Regole di compilazione della casella 44 del DAU:

  • Sottocampo “tipo documento”: C678;
  • Sottocampo “paese di emissione”: IT;
  • Sottocampo “anno di emissione”: anno di emissione nel formato AAAA;
  • Sottocampo “identificativo”: stringa lunga fino a 20 caratteri del tipo ZZZ-XXX-Y-WWW-123456 (compreso il trattino), in cui:
    • ZZZ: prime tre lettere della denominazione della sede USMAF principale (Es. FIU, NAP, GEN, etc);
    • XXX: tipologia della pratica ("GME");
    • Y: tipo di numero di certificato ("P");
    • WWW: codice Internazionale dell’Unità Territoriale dell’USMAF che ha preso in carico e lavorato la pratica (ES. “FCO” Roma Fiumicino, “GOA” Genova, “MXP” Milano Malpensa);
    • 123456: numero progressivo a livello di sede USMAF principale, da indicare senza eventuali zeri iniziali.
  • Sottocampo “quantità riferita al documento”: quantità che si intende dichiarare;
  • Sottocampo “unità di misura riferita al documento”: unità di misura della quantità che si intende dichiarare.

Riferimento DPCM 242/2010: Tabella B, #4

Ente competente per il rilascio:
Ministero della Salute – USMAF

Sistema informatico: NSIS – USMAF

Norme e Comunicazioni di riferimento:

  • Reg. (CE) n. 882/2004
  • Legge 30 aprile 1962, n.283
  • D.P.R. 26 marzo 1980, n.327
  • D. Lgs. 21 maggio 2004, n.169
  • D. Lgs. 27 gennaio 1992, n. 111
  • Reg. (CE) n. 669/2009 e s.m.i.
  • Reg. (CE) n. 258/97
  • Reg. (CE) n. 1925/2006
 

Regole di compilazione CADD:

  • T010 (Destinati all’alimentazione umana)
  • T030 (Per le merci non contenenti prodotti di origine animale, ovvero contenenti prodotti di origine animale ma in deroga dai controlli veterinari)

Esempio

Il certificato sanitario rilasciato in data 12 novembre 2012 dal sistema NSIS - USMAF presso la sede USMAF dell’aeroporto di Fiumicino (RM) – Ufficio di Ciampino con identificativo 2012-USMAF-FIU-GME-P-CIA-133774 deve essere indicato come segue:

  • Sottocampo “tipo documento”: C678
  • Sottocampo “paese di emissione”: IT
  • Sottocampo “anno di emissione”: 2012
  • Sottocampo “identificativo”: FIU-GME-P-CIA-133774

Nel caso di scorte ad uso personale di merci di interesse sanitario per le quali gli uffici USMAF rilasciano al momento documenti in formato cartaceo è necessario seguire le istruzioni di seguito riportate:

  • Sottocampo "tipo documento": C678;
  • Sottocampo "paese di emissione": IT;
  • Sottocampo "anno di emissione": anno di emissione del certificato;
  • Sottocampo "identificativo": "ZZZ-XXX-Y-WWW-123456", in cui:
    • ZZZ: prime tre lettere della denominazione della sede USMAF principale (Es. FIU, NAP, GEN, etc);
    • XXX: stringa fissa "MUP", che indica Merce Uso Personale;
    • Y: tipo di numero di certificato ("P");
    • WWW: codice Internazionale dell'Unità Territoriale dell'USMAF che ha preso in carico e lavorato la pratica (ES. "FCO" Roma Fiumicino, "GOA" Genova, "MXP" Milano Malpensa);
    • 123456: numero identificativo del certificato cartaceo, se disponibile, altrimenti vuoto (in quest'ultimo caso occorre comunque inserire il trattino, vedi esempio 2).

Riferimento DPCM 242/2010: Tabella B, #4

Ente competente per il rilascio:
Ministero della Salute – USMAF

Sistema informatico: NSIS – USMAF

Norme e Comunicazioni di riferimento:

  • Reg. (CE) n. 882/2004
 

Regole di compilazione CADD:

Non esistono CADD associati.

Esempio 1

Il certificato sanitario rilasciato su carta in data 12 febbraio 2013 presso la sede USMAF dell'aeroporto di Fiumicino (RM) – Ufficio di Ciampino con numero di protocollo identificativo 133774 deve essere indicato come segue:

  • Sottocampo "tipo documento": C678
  • Sottocampo "paese di emissione": IT
  • Sottocampo "anno di emissione": 2013
  • Sottocampo "identificativo": FIU-MUP-P-CIA-133774

Esempio 2

Il certificato sanitario rilasciato su carta in data 12 febbraio 2013 presso la sede USMAF dell'aeroporto di Fiumicino (RM) – Ufficio di Ciampino senza numero di protocollo identificativo deve essere indicato come segue:

  • Sottocampo "tipo documento": C678
  • Sottocampo "paese di emissione": IT
  • Sottocampo "anno di emissione": 2013
  • Sottocampo "identificativo": FIU-MUP-P-CIA-

Per le richieste trasmesse al sistema NSIS – USMAF come notifica per le le merci destinate a prove tecniche , le regole di compilazione sono le seguenti:

  • Codice documento: C678;
  • Regole di compilazione della casella 44 del DAU:
    • Sottocampo "tipo documento": C678;
    • Sottocampo "paese di emissione": IT;
    • Sottocampo "anno di emissione": anno di emissione del certificato
    • Sottocampo "identificativo": ZZZ-XXX-Y-WWW-123456", in cui:
      • ZZZ: prime tre lettere della denominazione della sede USMAF principale (Es. FIU, NAP, GEN, etc);
      • XXX: tipologia della pratica ("NOT");
      • Y: tipo di numero di certificato ("A");
      • WWW: codice Internazionale dell'Unità Territoriale dell'USMAF che ha preso in carico e lavorato la pratica (ES. "FCO" Roma Fiumicino, "GOA" Genova, "MXP" Milano Malpensa);
      • 123456: numero progressivo a livello di sede USMAF principale, da indicare senza eventuali zeri iniziali.

Riferimento DPCM 242/2010: Tabella B, #4

Ente competente per il rilascio:
Ministero della Salute – USMAF

Sistema informatico: NSIS – USMAF

Norme e Comunicazioni di riferimento:

 

Regole di compilazione CADD:

Non esistono CADD associati.

Esempio

La notifica rilasciata in data 12 maggio 2013 dal sistema NSIS - USMAF presso la sede USMAF dell'aeroporto di Fiumicino (RM) – Ufficio di Ciampino con identificativo 2013-USMAF-FIU-NOT-A-CIA-133774 deve essere indicata come segue:

  • Sottocampo "tipo documento": C678
  • Sottocampo "paese di emissione": IT
  • Sottocampo "anno di emissione": 2013
  • Sottocampo "identificativo": FIU-NOT-A-CIA-133774

Nel caso di operazioni relative a merce per le quali l'autorità sanitaria non procede all'emissione del nulla osta/certificato richiesto nel punto d'ingresso e la merce viene autorizzata a raggiungere la destinazione prevista "sotto vincolo sanitario",occorre compilare la dichiarazione inserendo nella casella 44 del D.A.U. il codice richiesta a 13 cifre ottenuto dal sistema informativo del Ministero della Salute:

  • Codice documento: C678;
  • Regole di compilazione della casella 44 del DAU:
    • Sottocampo "tipo documento": C678;
    • Sottocampo "paese di emissione": IT;
    • Sottocampo "anno di emissione": anno di emissione nel formato AAAA;
    • Sottocampo "identificativo": stringa lunga 13 caratteri.

Riferimento DPCM 242/2010: Tabella B, #4

Ente competente per il rilascio:
Ministero della Salute – USMAF

Sistema informatico: NSIS – USMAF

Norme e Comunicazioni di riferimento:

 

Regole di compilazione CADD:

Non esistono CADD associati.

Esempio

Il codice richiesta 1234567890123, rilasciato in data 3 marzo 2013 dal sistema NSIS – USMAF per merce sottoposta a vincolo sanitario, deve essere indicato come segue:

  • Sottocampo "tipo documento": C678
  • Sottocampo "paese di emissione": IT
  • Sottocampo "anno di emissione": 2013
  • Sottocampo "identificativo": 1234567890123