Ti trovi in: Home - Organi di Governance - Organi collegiali - Comitato di Coordinamento Territoriale

Comitato di Coordinamento Territoriale

Ai sensi dell’articolo 7 del Regolamento di amministrazione, il Comitato di Coordinamento Territoriale ha la finalità di verificare e assicurare l’unitarietà dell’attività operativa e di perseguire livelli ottimali di efficienza ed efficacia delle Direzioni Territoriali.
Il Comitato si riunisce su convocazione del Direttore Generale, che definisce l’ordine del giorno e la composizione dello stesso, chiamandovi a partecipare di volta in volta, in funzione degli argomenti da trattare, tutti i Direttori territoriali o alcuni di essi. Il Comitato di Coordinamento Territoriale è convocato quando sono presenti almeno quattro Direzioni territoriali e il numero delle Direzioni territoriali è superiore a quello delle Direzioni centrali (così la determinazione direttoriale n. 126777 del 26 aprile 2020).
Alle riunioni del Comitato possono essere invitati a partecipare anche altri dirigenti e funzionari dell’Agenzia, nonché a titolo gratuito esperti esterni.
Al Comitato di Coordinamento Territoriale sono demandate le seguenti funzioni:

  • a. assicurare l’assimilazione degli indirizzi generali ed una informazione omogenea sugli obiettivi, sulle strategie e sui programmi dell’Agenzia;
  • b. promuovere soluzioni necessarie a garantire la semplificazione e l’armonizzazione dei processi e delle procedure delle strutture territoriali dell’Agenzia;
  • c. assicurare il monitoraggio e il controllo della uniforme applicazione delle disposizioni vigenti nelle materie di competenza;
  • d. prendere conoscenza e valutare le conseguenze pratiche delle novità normative;
  • e. promuovere un’azione integrata su progetti trasversali a più strutture territoriali;
  • f. coordinare e verificare l'attuazione dei programmi e progetti che coinvolgono più strutture territoriali rimuovendo eventuali impedimenti.