Nell'ambito delle competenze dell'Agenzia definisce le strategie e le metodologie di controllo nel settore dogane, IVA negli scambi internazionali, accise, giochi e tabacchi, attraverso la predisposizione di indirizzi e direttive alle strutture territoriali, monitorandone l'attuazione e garantendone l'uniformità, individuando le tecnologie da utilizzare per le attività di analisi, di prevenzione e controllo. Monitora ed analizza mediante la creazione e la gestione di banche dati i flussi commerciali e le altre informazioni in possesso dell'Agenzia, allo scopo di elaborare profili di rischio per orientare e rendere più efficace l'attività di controllo. Svolge attività di intelligence sui flussi commerciali a rischio, anche attraverso la gestione della Sala Analisi. Cura e coordina i laboratori chimici dell'Agenzia. Svolge attività di mutua assistenza e cooperazione amministrativa. Cura e coordina, nell'ambito delle proprie attività, l'attuazione delle strategie di analisi, prevenzione e repressione degli illeciti, anche nell'ambito della Convenzione con la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, procedendo direttamente, o con il concorso delle strutture territoriali, ad azioni di contrasto dei reati di competenza, con particolare riguardo alle fattispecie connesse a ipotesi associative o relative al riciclaggio internazionale e al finanziamento del terrorismo. Svolge attività di investigazione per la repressione degli illeciti amministrativi e dei reati tributari ed extratributari di competenza dell'Agenzia, conducendo indagini su delega dell'autorità giudiziaria nonché avvalendosi degli strumenti di cooperazione e di scambio d'informazione anche a livello internazionale nelle materie di competenza. Cura e coordina l'attività investigativa delle competenti strutture territoriali e si avvale della loro collaborazione promuovendo e avvalendosi di gruppi d'intervento specialistico.

La Direzione si compone dei seguenti uffici di livello dirigenziale non generale.

Direttore centrale: La posizione è vacante. Il Direttore Marcello Minenna ha avocato a sé le relative funzioni.

Telefono: 0039  0650246135

Fax: 0039  0650957300

E-mail: dir.antifrode@adm.gov.it

PEC: dir.antifrodecontrolli@pec.adm.gov.it

Assicura supporto alla Direzione relativamente alle attività generali di coordinamento con le strutture territoriali e locali negli ambiti di competenza. Coordina per la Direzione le attività finalizzate all’adozione di linee di indirizzo generale. Monitora le novità legislative e ne verifica i riflessi nelle materie di competenza. Cura, per quanto di competenza della Direzione e sotto il coordinamento della Direzione Generale, i rapporti con gli altri Organi dello Stato e in particolare con gli organismi della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordina le attività afferenti la gestione del GDPR e valuta gli impatti dell'evoluzione della normativa in materia. Collabora con gli uffici competenti per individuare opportunità di miglioramento, efficientamento e razionalizzazione dei processi e degli strumenti interni a supporto. Nelle materie di competenza, monitora la conforme applicazione delle attività da parte delle direzioni periferiche dell'Agenzia. Fornisce supporto agli organi competenti per la predisposizione normativa in materia. Svolge funzioni di supporto tecnico - amministrativo per l’esercizio delle attività del Direttore. Coordina e monitora la gestione amministrativa connessa all’attività internazionale della struttura. Cura la gestione della segreteria di Direzione. Cura e coordina gli aspetti gestionali del budget tecnico, fisico ed economico. Coordina altresì gli adempimenti in materia di trasparenza, anticorruzione, anagrafe delle prestazioni, audit, sicurezza sul lavoro, accordi sull’utilizzazione delle risorse connesse alla produttività, scarto degli atti d’archivio e l’URP telematico.

Direttore: Marcello MINENNA (interim)

Telefono:  

E-mail:  

Coadiuva il Direttore Centrale nell’attività di supporto al Direttore Generale per le attività antifrode rese verso terzi. Supporta il Direttore centrale nella gestione delle attività della sala analisi. Coordina la pluralità delle sale analisi al fine di analizzare i fenomeni predittivi di illeciti e dei reati tributari ed extratributari in materia di energie, alcole, tabacchi, dogane e giochi. Attraverso i flussi informativi analizza il traffico internazionale e gli illeciti con particolare riferimento ai materiali dual-use, ai materiali strategici, alle sostanze stupefacenti, ai tabacchi, ai rifiuti, ai beni culturali e al settore dei giochi. Cura, nei settori di competenza della Direzione, in particolare per il contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo. Svolge attività di impulso e fornisce supporto informativo alle strutture centrali e territoriali deputate ai controlli ed alle investigazioni - per segnalazioni provenienti dal circuito informativo antifrode nazionale. Assicura la partecipazione, per le materie di competenza, ai comitati e ai gruppi di lavoro a livello nazionale e internazionale. Nelle materie di competenza, coordina e monitora la conforme applicazione delle attività da parte delle Direzioni Territoriali dell’Agenzia.
Attua il processo di analisi e di gestione dei rischi, rilevante ai fini tributari ed extra-tributari, nell’ambito del circuito doganale di controllo. Svolge l’attività di analisi dei rischi finalizzate alla prevenzione dei reati nei settori di competenza dell’Agenzia. Effettua una costante valutazione delle segnalazioni di rischio provenienti dai servizi della Commissione Europea, dagli altri Stati Membri, dalle strutture centrali e territoriali dell’Agenzia.
 

Direttore: La posizione è vacante. Il Direttore Marcello Minenna ha avocato a sé le relative funzioni.

Telefono: 0039  0650246402

E-mail: dir.antifrode.uar@adm.gov.it

Indirizza, coordina e supporta l’attività investigativa delle strutture territoriali finalizzata alla repressione degli illeciti tributari ed extratributari in materia di energie, alcole, tabacchi, dogane e giochi anche con riferimento alle competenze sull’imposta sul valore aggiunto. Cura i rapporti con l’ufficio centrale di coordinamento per l’attuazione della Convenzione di Napoli II. Gestisce le informazioni provenienti dall’OLAF, anche nel quadro della mutua assistenza in materia doganale su casi di frode, INF AM e le Operazioni Doganali Congiunte (Joint Customs Operations – JCO) in coordinamento con l’Ufficio Analisi e Ricerca e dove necessario con l’Ufficio Rapporti con la DNA e con l’Ufficio rapporti con l’EPPO. Gestisce le richieste di mutua assistenza amministrativa in materia doganale, di cooperazione amministrativa in materia di origine preferenziale, di cooperazione amministrativa in materia di iva intracomunitaria. Svolge, nei casi di rilevante interesse nazionale, attività di polizia giudiziaria e tributaria nei settori di competenza anche coordinando i gruppi specialistici di supporto. Gestisce e coordina, anche d’intesa con le altre Forze di Polizia e con gli Enti istituzionalmente preposti, l’attività di repressione dei comportamenti illeciti in materia di gioco pubblico; dà impulso e fornisce supporto alle operazioni svolte attraverso il Comitato Prevenzione e Repressione Gioco Illegale (CoPReGI). Assicura la partecipazione nelle materie di competenza di comitati e gruppi di lavoro a livello nazionale e internazionale. Nelle materie di competenza, coordina e monitora la conforme applicazione delle attività da parte delle Direzioni Territoriali dell’Agenzia.

Direttore : Stefano SARACCHI (interim)

Telefono: 0039 0658573016

E-mail: dir.antifrode.investigazioni@adm.gov.it

Garantisce l’uniforme applicazione delle metodologie per le analisi effettuate dai laboratori dell’Agenzia al fine di verificare e attestare la rispondenza delle merci a norme di legge e specifiche tecniche. Elabora e gestisce gli schemi afferenti all’attività di verifica dell’identità, sia per i laboratori dell’Agenzia che per le strutture partecipanti esterne. Coordina l’attività di analisi dei laboratori chimici relativamente ai settori di competenza, anche attraverso la divulgazione di aggiornamenti tecnico-normativi. Emette pareri tecnici per il rilascio di autorizzazioni ad uso esente di prodotti sottoposti ad accisa e non, per l’emissione dell’Informazioni Tariffarie Vincolanti (ITV) e per l’individuazione dell’aliquota IVA. Promuove la specializzazione dei laboratori chimici e ne sviluppa la qualità delle performance, coordinandone le attività sia ai fini istituzionali che commerciali. Assicura il collegamento con organismi internazionali e la partecipazione a Gruppi di lavoro, Gruppi di progetto, Comitato e Commissioni in ambito nazionale e dell’Unione Europea. Provvede alla definizione e allo sviluppo delle attività per la fornitura dei servizi di laboratorio in regime di mercato, fornendo supporto alle strutture territoriali per la redazione delle Convenzioni in materia di servizi chimici. Nelle materie di competenza, coordina e monitora la conforme applicazione delle attività da parte delle direzioni periferiche dell’Agenzia.

Direttore: Alessandro PROPOSITO

Telefono: 0039  0650246049-4143

Fax: 0039  0650244048

E-mail: dir.antifrode.laboratori@adm.gov.it

Cura i rapporti con la Direzione Nazionale Antimafia e segnala, agli altri uffici competenti per materia, i possibili aspetti operativi per lo sviluppo investigativo. Nelle materie di interesse della DNA supporta il Direttore e le altre Strutture della Direzione, nella definizione delle strategie operative nel contrasto alla criminalità organizzata. Supporta le attività di studio finalizzate all’individuazione di possibili nuovi filoni investigativi. Su indicazione del Direttore, supporta e coadiuva il Servizio Studi e Documentazione della DNA nell’elaborazione dei dati di interesse assicurando la conoscenza delle informazioni tra tutti gli uffici interessati. A richiesta degli uffici amministrativi dell’Agenzia svolge la funzione di elaborazione e analisi documentale dei dati estrapolati dalla Banca dati nazionale unica per la documentazione antimafia, istituita presso il Ministero dell'interno, dall’art 96 del decreto legislativo nr. 159 del 2011.

Direttore: Marcello MINENNA (interim).

Telefono:  

E-mail:  

Cura i rapporti con l’European Public Prosecutor’s Office (EPPO) e coordina le Strutture territoriali dell’Agenzia nell’attività informativa prevista dalla vigente normativa in materia. Cura gli adempimenti previsti dal decreto legislativo nr. 9 del 2021 in vigore dal 6 febbraio 2021 per quanto di competenza delle Direzioni centrali emanando, anche, apposite direttive e disposizioni alle strutture dell’Agenzia. Definisce e aggiorna il processo di stima economica nell’ambito dei reati tributari in materia di IVA. Coordina le Strutture territoriali per la valutazione delle competenze in materia di Procura Europea nel caso di superamento delle soglie previste dalle disposizioni vigenti. Svolge tutti i compiti di informazione, coordinamento e controllo con le strutture territoriale per la repressione delle condotte illecite a danno del Bilancio dell’UE. Supporta l’elaborazione di statistiche, analisi e studi circa i fenomeni illegali di interesse dell’EPPO. Effettua il coordinamento operativo delle attività di indagine della Procura Europea di particolare rilevanza per il bilancio dell’UE. Trasmette per l’inserimento nel circuito doganale di controllo gli indicatori che devono essere monitorati a sistema per effettuare la vigilanza sulle frodi con competenza EPPO. Predispone le linee di indirizzo per le Direzioni Centrali competenti per l’individuazione dei fenomeni illeciti sempre di competenza EPPO. Promuove la formazione di gruppi d’intervento specialistico per l’analisi, lo studio e la repressione degli illeciti di competenza EPPO.

Direttore: Michele PETITO

Telefono:  

E-mail:  dir.antifrode.eppo@adm.gov.it