OTELLO

Adesione facilitata ad OTELLO 2.0

AVVISO: Dal 1° settembre 2018 è obbligatorio emettere la fattura tax free in modalità elettronica. Al riguardo, sono state pubblicate la Determinazione direttoriale e le istruzioni operative per l’utilizzo di OTELLO 2.0 e per la gestione del periodo transitorio. Su base volontaria l’utilizzo di OTELLO 2.0 è possibile prima dell’entrata in vigore dell’obbligo di legge.
L’ambiente di validazione/addestramento rimane disponibile a tutti gli stakeholder al fine di proseguire le attività di adeguamento dei propri sistemi.

Per maggiori informazioni consultare la sezione OTELLO 2.0.

Le disposizioni per il rimborso/sgravio dell’IVA sono descritte nella sezione “Rimborso IVA”.

Carta doganale del viaggiatore

Visita la sezione dedicata alla Carta doganale del viaggiatore. Uno strumento di facile e pronta consultazione per conoscere le principali disposizioni doganali.
Un aiuto a tutti coloro che arrivino o partano dal nostro Paese, per essere in grado di predisporre in anticipo gli eventuali documenti necessari.

 

OTELLO (Online Tax Refund at Exit: Light Lane Optimization) digitalizza il processo per ottenere il “visto doganale” da apporre sulla fattura per avere diritto allo sgravio diretto o al rimborso successivo dell’IVA gravante sui beni acquistati sul territorio nazionale da soggetti domiciliati o residenti fuori dall’UE

Si riepilogano i presupposti per ottenere il rimborso/sgravio previsto dall’art.38-quater del D.P.R. 633/1972:

  • il valore dei beni acquistati, per ogni fattura, deve essere superiore ai 154,94 euro; i beni devono essere destinati ad uso personale o familiare;
  • sulla fattura devono essere riportati gli estremi del passaporto o altro documento equipollente per comprovare che il viaggiatore è residente o domiciliato fuori dall’UE;
  • l’uscita dei beni dal territorio UE deve avvenire entro il terzo mese successivo alla data di emissione della fattura ed è comprovata dal “visto doganale”.

OTELLO colloquiando attraverso messaggi XML scambiati via Web Service, con gli stakeholder del processo favorisce, oltre alla riduzione delle code per ottenere il visto doganale, l’efficacia e l’efficienza dei controlli basandoli sull’analisi del rischio che tiene conto delle caratteristiche oggettive e soggettive delle richieste di rimborso/sgravio.

Per ottenere supporto e informazioni contattare le Task Force ONCE.