Come si gioca

Le scommesse possono essere effettuate recandosi presso i punti di vendita dei concessionari autorizzati oppure a distanza utilizzando i diversi canali (telefono, siti internet, tv interattiva, ecc.).

Presso il punto di vendita l’acquisizione della scommessa avviene o mediante l’utilizzo di apposite schedine cartacee che il giocatore compila marcando le proprie selezioni oppure mediante la dettatura del pronostico direttamente al ricevitore che lo digita sul terminale di gioco.

All’accettazione della scommessa il terminale stampa la relativa ricevuta di gioco utilizzabile dallo scommettitore per la riscossione delle eventuali vincite. Entro due minuti dalla registrazione della giocata è possibile chiederne l’annullamento restituendo la ricevuta al terminalista.
Per effettuare una scommessa a distanza il giocatore, una volta autenticato dal concessionario presso il quale ha aperto il conto di gioco, seleziona gli eventi su cui intende effettuare la scommessa e trasmette il proprio pronostico secondo le caratteristiche tecniche del canale a distanza scelto.

Le scommesse effettuate tramite i canali di gioco a distanza non sono annullabili.

Nelle scommesse ippiche a Totalizzatore, la quota riservata al montepremi da ripartire tra i vincitori è, in media, pari al 70% degli incassi. La restante somma, detratti l’aggio dei concessionari e l’imposta unica, è destinata all’UNIRE per finanziare l’attività ippica, l’allevamento e la selezione delle razze, la copertura delle spese per il funzionamento degli ippodromi nonché il pagamento dei premi per le corse.