Bandiera Bielorussa

 

Il documento idoneo ad attestare la definitiva importazione della merce in territorio bielorusso, ai sensi dell'art.17 del Reg. Ce 612/2009, è la dichiarazione doganale di carico - TD 1 (tipo Dau), la quale deve riportare nella casella 1 il codice IM 4, e nella casella 37 il codice 40, seguito da una qualsiasi coppia di codici. Si fa presente che i formulari idonei della dichiarazione in parola sono tutti i formulari della dichiarazione tipo DAU rilasciati dalla competente autorità doganale. .

Tale documento deve contenere tutti gli elementi che possano far ricondurre il documento citato all'esportazione effettuata (codice doganale coincidente per le prime sei cifre o descrizione della merce compatibile con quanto dichiarato sulla dichiarazione doganale italiana, identità del mezzo di trasporto con quanto riportato sulla dichiarazione doganale italiana, numero colli e peso lordo/netto della merce ecc.) e deve essere debitamente timbrato e firmato dalla locale autorità doganale.

Si fa presente che il SAISA può richiedere una traduzione giurata nei casi in cui ritenga di dover chiarire alcuni aspetti riscontrati nel documento ( ad esempio annotazioni apposte dall'autorità bielorussa sul documento o eventuale traduzione della descrizione del prodotto importato nei casi dubbi); la traduzione deve essere integrale, completa dei timbri apposti sul documento, e deve essere effettuata da un traduttore ufficiale, riconosciuto dalle competenti autorità giudiziarie italiane, il quale deve anche asseverare esplicitamente di aver fedelmente tradotto integralmente il documento. I fogli che compongono la traduzione devono essere legati tra loro con timbro di congiunzione della autorità competente per territorio, e devono a loro volta essere legati al documento estero sottoposto a traduzione.

Il documento può essere prodotto in originale o copia conforme all'originale.

La conformità all'originale può essere attestata nei modi previsti dal Reg. Ce 612/2009 e segnatamente:

 

  • dall'autorità doganale della Bielorussia;
  • dall'ICE di Minsk;
  • da consolati o ambasciate di paesi aderenti all'Unione Europea.

Infine si comunica che il formulario PKP non comprova l'avvenuta importazione della merce, ma solo il trasporto ferroviario della merce. A tal proposito si segnala che documento valido ai fini del trasporto è un documento del tutto simile al Formulario PKP, che riporta sul lato sinistro al centro la sigla SAT - CAT.

Specimen (immagine .gif solo in visione)