Tipologia di aiuti

Aiuti alimentari comunitari sono effettuati a seguito di gare bandite dalla Commissione e pubblicate sulla G.U. L'aggiudicatario della fornitura deve richiedere al Ministero delle Attività produttive un titolo di esportazione ad hoc; la richiesta di titolo deve essere corredata della copia del bando di gara, della copia dell'aggiudicazione notificatagli dalla Commissione e della copia della fideiussione prestata a garanzia della fornitura, così come previsto dall'art. 10 del reg. (CE) 2519/97.
Il titolo deve riportar nella casella 20 la dicitura " Aiuto alimentare Comunitario - Azione n. ….. (art. 3 par. 3 del regolamento (CE) 2298/2001 ) ed è valido limitatamente al quantitativo indicato nella casella 17.
Le forniture a titolo di aiuti alimentari urgenti, diretti a popolazioni colpite da calamità, avvengono mediante contratti, generalmente gestiti dall'ECHO.
Aiuti alimentari nazionali sono gestiti, ai sensi dell'art. 10 par. 4 dell'Accordo sull'agricoltura nell'ambito dell'Uruguay Round, dal Ministero degli affari esteri attraverso la Direzione Generale della cooperazione allo sviluppo.
L'AGEA - organismo di intervento - è deputata alla gestione dei bandi di gara, all'aggiudicazione delle forniture, alla consegna degli aiuti e al pagamento delle forniture. Anche in tal caso l'aggiudicatario della fornitura deve richiedere, al Ministero delle Attività produttive, un titolo di esportazione ad hoc. La richiesta del titolo deve essere corredata della copia del bando di gara, della copia dell'aggiudicazione e della prova attestante la costituzione della cauzione prestata a garanzia della fornitura.Il titolo deve riportare nella casella 20 la dicitura '' Aiuto alimentare nazionale " come previsto dall'art. 3 par 3 del reg. ce 2298/2001 ed è valido limitatamente al quantitativo indicato nella casella 17.
L'aiuto umanitario, rivolto principalmente ai paesi del terzo mondo è, invece, uno strumento a breve termine ( di un massimo di sei mesi) e si concentra sui bisogni generati improvvisamente da calamità naturali, da guerre e conflitti o da altre circostanze straordinarie di portata analoga; è finanziato dalla Unione Europea e può essere mobilitato su richiesta della Commissione, di organizzazioni non governative, di organizzazioni internazionali o di uno Stato membro.
L'esecuzione delle azioni di aiuto umanitario è disciplinata dal Reg Ce 1257/96.
In tale tipologia di aiuto la Commissione può ricorrere alla procedura di delega all'ECHO.
Per l'esecuzione di tali aiuti, al fine di evitare che il quantitativo di merce e l'importo della restituzione vadano imputate nella quota commerciale concordata in sede di WTO, dovrà essere richiesto un titolo GATT - Aiuto alimentare -, con aliquota prefissata alla data di sottoscrizione del contratto di fornitura.