Il Direttore dell’Agenzia è il legale rappresentante dell’Agenzia, la dirige e ne è responsabile, emanando tutti i provvedimenti che non siano attribuiti, in base alle norme del decreto istitutivo e del presente Statuto, ad altri organi. Il Direttore dell’Agenzia in particolare:

  1. presiede il Comitato di gestione e propone alla delibera dello stesso lo statuto, i regolamenti, gli atti generali che regolano il funzionamento dell’Agenzia, il documento di budget, il bilancio di cui agli articoli 2423 e seguenti del codice civile, i piani strategici aziendali e le spese che impegnino il bilancio dell’Agenzia per importi superiori all’ammontare di tre milioni di euro, la costituzione e la partecipazione ai consorzi e alle società di cui all’articolo 59, comma 5, del decreto istitutivo;
  2. determina le scelte strategiche aziendali, previa valutazione del Comitato di gestione;
  3. stipula la convenzione di cui all’articolo 59 del decreto istitutivo, sentito il Comitato di gestione e consultate, a termini dell’articolo 16, comma 2, del presente statuto, le organizzazioni sindacali;
  4. provvede alle nomine dei dirigenti, sottoponendo quelle relative ai responsabili delle strutture di vertice centrali e regionali alla valutazione preventiva del Comitato di gestione;
  5. determina gli indirizzi e i programmi dell’Agenzia anche per raggiungere i risultati previsti dalla convenzione e attribuisce le risorse necessarie;
  6. pone in essere gli atti di gestione ed esercita i relativi poteri di spesa e di acquisizione delle entrate, fatte salve le competenze demandate ai dirigenti;
  7. determina le forme e gli strumenti di collaborazione con le altre strutture dell’Amministrazione Finanziaria e con gli altri enti e organi che comunque esercitano funzioni in settori della fiscalità di competenza dello Stato, con il sistema delle autonomie locali, nonché con le altre autorità nazionali e locali e con le autorità ed organismi comunitari ed internazionali istituzionalmente preposti agli specifici ambiti operativi nella materie di competenza dell’Agenzia, anche tramite la sottoscrizione di appositi protocolli di intesa e dà attuazione agli indirizzi del Ministro ai fini del coordinamento di cui all’articolo 56, comma 1, lettera d) del decreto istitutivo;
  8. partecipa alla contrattazione del comparto relativo alle cosiddette “funzioni centrali” ed alla sottoscrizione dei contratti integrativi e gli accordi collettivi dell’Agenzia.

Le attribuzioni del Direttore dell’Agenzia in caso di assenza dal servizio o impedimento temporaneo sono esercitate dal Vicedirettore per gli atti indifferibili ed urgenti. Nel caso di contemporanea assenza del Direttore e del Vicedirettore dell’Agenzia, gli atti urgenti ed indifferibili sono adottati dal Direttore di vertice di struttura centrale, presente in servizio, con maggiore anzianità di servizio nella prima fascia. Il Vicedirettore sostituisce il Direttore per gli atti di ordinaria amministrazione nel caso di impedimento di durata superiore a 30 giorni, nonché in caso di cessazione a qualunque titolo dall’incarico.

Fonte: Statuto dell´Agenzia Dogane e Monopoli

Direttore generale: Marcello MINENNA

Indirizzo: piazza Mastai, n. 12 - c.a.p. 00153

Telefono: 0039  06 58573800 - 3801

Fax: 0039   0658573847

E-mail: adm.direttore@adm.gov.it

PEC: adm.direttore@pec.adm.gov.it