Ti trovi in: Home - Dogane - L'operatore economico - Aree tematiche - Nuovo Codice Doganale dell’Unione - CDU

Nuovo Codice Doganale dell’Unione - CDU

Banner nuovo codice doganale dell’unione - CDU

Il 1° maggio 2016 entrano in vigore il nuovo Codice Doganale dell’Unione (CDU)  e le relative disposizioni attuative (RE), integrative (RD) e transitorie (RDT).

L’Agenzia ha definito una specifica strategia e un piano di implementazione per limitare gli impatti operativi e adottare le misure atte a garantire agli operatori di potere beneficiare sia delle semplificazioni previste dal complesso delle disposizioni del nuovo codice sia di quelle già adottate a livello nazionale. La strategia ed il piano sono stati illustrati alle principali Associazioni di categoria il 22 febbraio 2016.

Il suddetto piano di implementazione è stato poi condiviso con la platea degli operatori nel corso della riunione del Tavolo tecnico ecustoms dell’8 marzo 2016.

Questa sezione è stata attivata per guidare gli operatori durante il percorso di adeguamento al complesso delle nuove disposizioni del CDU che si protrarrà almeno fino al 31.12.2020, data in cui si prevede il completamento dei sistemi informatici unionali e nazionali a supporto, secondo il calendario stabilito dal Work Programme  (414 KB) definito dall’UE.

News

Nota n. 18731 del 5 ottobre 2018 - Nuovo Modello Autorizzativo Unico (MAU) e modalità per l’accesso ai servizi digitali disponibili sul Portale Nazionale (PUD – Portale Unico Dogane) e sul Portale dell’UE (TP - EU Trader Portal). - Utilizzo delle credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) per l’accesso al TP

Nota n. 73669 del 05/07/2018 - CDU - PDF Sistema unionale delle “Customs Decisions”. Modifiche alle autorizzazioni IPO/OPO - pubblicato il 05/07/2018

Nota n. 50506/RU del 10/05/2018 - PDF Variazione del Contributo Consortile a decorrere dal 1°giugno 2018 - pubblicato l’11/05/2018