Ti trovi in: Home - L'Agenzia - ADM comunica - Videoprocessi ADM - Dogane - La digitalizzazione dei porti

La digitalizzazione dei porti

ADM è da tempo impegnata a realizzare - assieme ad altre realtà istituzionali - la digitalizzazione delle procedure doganali nei porti italiani: il progetto ha come obiettivo l’automatizzazione di tutte le operazioni di entrata e uscita così come di imbarco e sbarco connesse all’import e all’export di merci aventi rilevanza doganale, nonché del pagamento delle tasse portuali e del tracciamento dello stato doganale della merce attraverso la razionalizzazione e l’interoperabilità tra i sistemi informativi. 

ADM ha intrapreso così il cammino verso la completa automazione delle procedure doganali e delle operazioni logistiche connesse ai flussi di merce: l’automazione consentirà nel lungo periodo di razionalizzare anche l’uso dei vari spazi portuali (banchine, varchi container, varchi ferroviari etc.).

Molti ambiti territoriali sono già parte integrante del ‘cantiere nazionale digitalizzazione’ dei porti , grazie al quale l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli intende conseguire una maggiore standardizzazione dei processi doganali, reingegnerizzandoli, rendendoli più semplici e omogenei sul territorio: il cantiere vede già coinvolti 17 porti nazionali e rappresenta un importante programma di sviluppo non solo per la Dogana, ma per il Paese tutto, essendo fortemente caratterizzato dalla cooperazione digitale tra soggetti pubblici.

Consulta la documentazione tecnica riguardante il programma digitalizzazione delle procedure doganali nei porti italiani.