Ti trovi in: Home - L'attività - Dogane - AIDA - Tavoli tecnici permanenti per la digitalizzazione - I progetti di AIDA - AES (Automazione dell'esportazione)

AES (Automazione dell'esportazione)

Il progetto A.E.S. (Automated Export System) consente il tracciamento elettronico ed il controllo automatizzato delle operazioni di esportazione in ambito comunitario.

La nota n. 1434 del 3 maggio 2007 illustra le principali novità di carattere normativo introdotte dai Regolamenti (CE) n. 648/2005 e n. 1875/2006 che modificano rispettivamente il Codice doganale comunitario (Reg. (CEE) n. 2913/1992) e le relative Disposizioni di applicazione (Reg. (CEE) n. 2454/1993), e che costituiscono la base giuridica del progetto AES.

Il progetto A.E.S. è suddiviso in due fasi funzionali:

  • la prima, indicata come "E.C.S. fase 1" (Export Control System), prevede l'informatizzazione della comunicazione del "visto uscire"
  • la seconda, indicata come "E.C.S. fase 2", prevede:
    • l'indicazione dei dati sicurezza
    • le procedure di follow-up
    • la gestione delle dichiarazioni sommarie di uscita
    • la visualizzazione dell'esito dell'analisi dei rischi.

Le date di avvio delle due fasi sono state fissate dal Regolamento n. 1875 che ha fissato al 1° luglio 2007 l'inizio della fase 1, e al 1° luglio 2009 l'inizio della fase 2.

L’Agenzia delle Dogane ha impartito le istruzioni operative relative a:

PDF Comunicazione dell’11 dicembre 2013 - DAE - Compilazione casella S00

PDF Comunicazione n. 114900 del 26 agosto 2009 - Export Control System – Fase 2